NS. CLINCIA E ANCORA APERTA, possiamo lavorare normalmente e senza restrizioni. Piu informazioni qui

loading image
iClinic clinica oculistica CERTIFICATO TÜV Menu  

Malattie della retina

Malattie della retina

Malattie della retina

DISTACCO DELLA RETINA

In questa malattia, la retina si separa dalla coroide, una malattia estremamente pericolosa.
Il nucleo del trattamento è la riapplicazione della retina e la possibile eliminazione della patologia oculare sottostante.
 
SVOLGIMENTO DELL'OPERAZIONE
  • Una fotocoagulazione laser mirata della retina
  • Operazione esterna - posizionamento del cosiddetto anello di cerchiaggio, eventualmente cucito su un piombo
  • Chirurgia intraoculare - la cosiddetta vitrectomia della zona della pars

RETINOPATIA DIABETICA

Questa malattia si verifica nei pazienti con diabete. I segni sono la quantità in eccesso di glucosio nel sangue, che danneggia i capillari fini della retina. Dopo la diagnosi di retinopatia diabetica, il trattamento verrà avviato immediatamente se necessario.
 
terapia con fattori anti-crescita (anti-VEGF)
Il trattamento comprende bevacizumab, ranibizumab e aflibercept. Questi sono fattori anti-crescita, la cui applicazione nel vitreo limita la crescita dei vasi sanguigni nella retina, rimuove le perdite e quindi riduce il sanguinamento e riduce l'edema.
  • L'occhio è anestetizzato con gocce di collirio.
  • Nell'occhio si applica con un ago molto sottile 0,1 ml di farmaco.
  • Al fine di ottenere un effetto ottimale, di solito ripetiamo questo processo tre volte a intervalli di sei settimane. Nelle forme avanzate della malattia, è possibile ripetere la somministrazione dell'iniezione dopo un periodo di tempo.
  • Dopo l'iniezione, il paziente torna a casa e ritorna un mese dopo per il check-up.
  • I risultati sotto forma di riduzione dell'edema sono già visibili dopo una settimana dall'intervento.

PER CHI È ADATTO IL TRATTAMENTO?

Ogni paziente con diabete non deve trascurare gli esami regolari per prevenire la malattia. In caso di diagnosi positiva, il medico decide sull'idoneità del trattamento.


RISCHI E LIMITAZIONI

Come con qualsiasi procedura medica, le complicanze postoperatorie possono anche comparire nel trattamento con fattore anti-crescita. Questi sono solitamente dolore oculare, peggioramento temporaneo della vista, maggiore pressione intraoculare, emorragia nel vitreo e infezione.

Una singola dose non è sufficiente per il risultato desiderato, l'applicazione deve essere inizialmente almeno tre volte ad intervalli di 6 settimane e quindi eseguita secondo le necessità. In circa il 10% dei casi, il paziente potrebbe non rispondere affatto al trattamento.



VI CONSIGLIAMO ANCHE UNA CONSULENZA PERSONALE.

Richiedetela oggi stesso.

PRENDETE UN APPUNTAMENTO ADESSO
Torna all'inizio
scrivici